Vous êtes ici : Accueil > Actualités

Guide VERON des Champagnes 2015

Champagne Ployez-Jacquemart
Cuvée Liesse d’Harbonville 1999

Circa 67 euro a bottiglia.

Presentazione originale e lussuosa.

Alla vista

  • Oro bianco.
  • Bollicine fini.
  • Cordone di bollicine raffinato.

Al naso

Floreale e sensuale.

Maturità inebriante, risultato di 10 anni di invecchiamento in punta di bottiglia, con aromi di pasticceria da forno, miele e caffè torrefatto, sublimata da un sentore di legno accorto, fatta di sottili note di spezie (vaniglia, pepe e cannella), ottenuta dalla vinificazione e l’affinamento dei vini di base in rovere di 5 anni.

Lo chardonnay (66%), selezionato nella côte des blancs (Cuis e Oger), si rivela infine con dei sentori delicati di composta di mela e di pera, di agrumi canditi e fiori bianchi.

La pazienza è ricompensata dall’apparizione di profumi di frutta rossa, firme del pinot noir (17%) di Ludes e Mailly-Champagne e del pinot meunier (17%), selezionato sulle vecchie viti di Ludes.

Nella bocca

Attacco di razza, dovuto al blocco giudizioso della fermentazione malolattica sui vini di base e alla selezione attenta dei primi succhi (cuvée) durante la premitura dolce delle uve.

In bocca diventa poi carnale, supportato da una mineralità densa.

Si ritrova nel finale lo speziato evocato al naso.

Persistenza favolosa.

Con questa cuvée Liesse Harbonville 1999 Laurence Ployez, Presidente e Chief champagne cantina Ployez-Jacquemart, è stato in grado di realizzare un vino morbidi senza chiarifica o filtrazione, per darci una performance indimenticabile del 1999.

Da degustare durante i pasti di degustazione gastronomica, ad esempio, per accompagnare una scaloppa di foie gras caldo.

Con sede a Ludes dal 1930, nella montagne de Reims, lo champagne PloyezJacquemart si basa sul suo vigneto di 3 ettari, impiantato sui terroirs di Ludes, Mailly-Champagne, Villedommange e Vertus, completato da circa 10 ettari coltivati da vignaioli fedeli al marchio da oltre 50 anni, per elaborare degli champagne di prestigio, presenti sui migliori tavoli di Francia e di altri 14 paesi.

Article original : www.guide-veron-champagne.fr